Mediazione Culturale e Sociale

Servizi specifici di mediazione culturale e interpretariato per Enti Locali, Amministrazioni pubbliche, Scuole, Minori e Famiglie.

Via Paglia 26, – 24126 Bergamo (BG)

Via Moroni 6, – 24066 Pedrengo (BG)

Telefono cellulare: 339 3217521
Telefono fisso: 035.657351 – fax: 035.5684608

info@cooperativaprogettazione.it o e.beschi@cooperativaprogettazione.itMediazione culturale

Le attività di mediazione culturale sono realizzate su tutto il territorio della provincia di Bergamo.

Iscrizione al Registro Nazionale degli enti e delle associazioni che svolgono attività a favore dei cittadini stranieri: A/7001201 IIBG.

Servizi

Mediazione Culturale e Sociale per Servizi Sociali territoriali di Base

    • Sostegno ai minori e alle famiglie nel momento del ricongiungimento familiare e dell’inserimento scolastico.
    • Consulenza nel riconoscere e prevenire possibili situazioni di difficoltà o di rischio di emarginazione e devianza di adolescenti stranieri.
    • Azioni di coinvolgimento della famiglia nel processo d’integrazione dei figli, tramite la valorizzazione delle proprie competenze sociali ed educative.
    • Organizzazione di corsi di alfabetizzazione e di educazione alla cittadinanza.

Mediazione Culturale e Sociale per la scuola

    • Progetti individualizzati di accoglienza e accompagnamento per l’inserimento scolastico di bambini ed adolescenti stranieri.
    • Laboratori e cineforum con il gruppo classe per la sensibilizzazione all’interculturalità e al dialogo Schede scuola / famiglia : comunicati e avvisi scritti in lingue e dialetti diversi.
    • Corsi di formazione per insegnanti: accoglienza di ragazzi non italiani, specificità delle diverse etnie

Servizi Specialistici

Valutazione psicologica per minori stranieri relativamente alle problematiche inerenti il processo migratorio.
Consulenze individualizzate relative a minori che presentano episodi di emarginazione, devianza o rifiuto scolastico, per fornire ai servizi, alla scuola e alla famiglia, indicazioni sulle origini e le cause del fenomeno.

Valutazione e riabilitazione per Disturbi Specifici dell’Apprendimento di bambini e adolescenti stranieri.
Presa in carico individualizzata per valutazioni che tengano conto della cultura d’origine, dei processi educativi precedenti, della lingua parlata in famiglia.

Tutti gli interventi sono definiti e monitorati da professionisti specializzati e da figure professionali con preparazione specifica ed esperienza in materia di intercultura, formazione, educazione ed assistenza.
Offrono la loro consulenza al servizio 25 mediatori culturali / facilitatori linguistici e l’organizzazione è in grado di rispondere a bisogni di interpretariato specifici e complessi.

Le azioni nel campo della mediazione culturale e sociale riguardano il supporto alla famiglia straniera in tutti i suoi aspetti.
In particolare si realizzano progetti specifici destinati a bambini ed adolescenti stranieri nelle fasi di passaggio dall’identità infantile a quella adulta, nel rapporto tra la cultura d’origine e la nuova, tra diversi sistemi scolastici. Si offre supporto a minori con difficoltà di integrazione che presentano fenomeni di disadattamento, rifiuto e devianza ed ai genitori nel rapporto con i figli, gli Insegnanti, la nuova società d’appartenenza.
Una azione specifica nell’ambito  della mediazione culturale e sociale è rivolta agli insegnanti per facilitare l’accoglienza e l’inserimento di bambini e ragazzi la cui esperienza scolastica ha avuto inizio in paesi con sistemi educativi diversi ed ai servizi sociali territoriali come sopporto per la gestione di situazioni complesse nel rapporto con cittadini stranieri.

 

Share Button