News

Attenzione alla Finestra d’oro. I primi sintomi del sopravvenire di un ictus

Per gli esperti esiste un periodo di tempo di 3 ore a partire dal primo segnale di Ictus, chiamato Finestra d’oro. In questo intervallo è fondamentale che i pazienti raggiungono un ospedale e siamo sottoposti a trattamenti in grado di ripristinare il frutto di sangue cervello e di ridurre al minimo o invertire i danni.

È il risultato di un’indagine americana che, tuttavia, dimostra che spesso si tende a sottovalutare i sintomi, in particolare per gli under 45.
Un trattamento tempestivo per l’Ictus, è probabilmente più importante è che per qualsiasi altro problema medico. C’è una finestra molto limitata per iniziare la cura perché il cervello è molto sensibile alla mancanza di flusso sanguigno e più i pazienti attendono più devastanti saranno le conseguenze.

La ricerca evidenzia invece che pochissime persone ai primi sintomi di ICTUS evidenziati con segnali di debolezza, intorpidimento, difficoltà a parlare e o a vedere, sono disposte a recarsi presso una casa di cura.

Il 73% degli intervistati ha sostenuto che aspetterebbe per vedere se i sintomi fossero migliorati. Un atteggiamento errato va combattuto con una corretta educazione a partire dai giovani, sui sintomi dell’ictus.

L’ictus più diffuso, circa 85% dei casi, è quello che ischemico. Alcune arterie del cervello si occludono non facendo passare sufficiente ossigeno. L’ictus ischemico può capitare a qualsiasi età e risulta associato ad alta pressione, diabete, abitudine al fumo e obesità. La buona notizia è che si possono fare cose per far abbassare il rischio: seguire una dieta sana svolgere regolarmente esercizio fisico non fumare e limitare il consumo di alcolici. Ma è altrettanto importante saper riconoscere i primi sintomi per ricevere quanto prima le cure necessarie.

Per maggiori info, clicca sui link sottostanti —->>
https://en.wikipedia.org/wiki/Memoria
http://www.traumacranico.net/riabilitazione-neuropsicologica/ 

Riabilitazione Bergamo 135

Share Button