News

“Cervello FIRST” un progetto di prevenzione dell’Alzheimer co-finanziato dalla Fondazione Cariplo

Milano Zona 3. Con un cofinanziamento della Fondazione Cariplo e con 24 mesi di informazione, prevenzione, check-up diffusi, si sviluppa un Progetto sperimentale che prevede 500 contatti informativi, 250 check-up e valutazioni, 50 visite neuropsicologiche di approfondimento e tante, tante tante palestre per la mente.

A Milano parte il progetto Cervello First. Tutte le Azioni del Progetto hanno come baricentro il “Negozio delle Mente” della Cooperativa Progettazione in via Teodosio 12

Il Progetto si sviluppa nella Zona 3 di Milano: con una popolazione di circa 160.000 abitanti dei quali 24,4% sopra i 65 anni, quindi circa 38.400 anziani. Una zona articolata a forte vocazione residenziale.

Indicativamente il Progetto interessa le aree di Porta Venezia, Porta Monforte, Casoretto, Rottole, Dosso, Quartiere Feltre, Cimiano, Città Studi, Lambrate, Ortica.

Un progetto di “prevenzione”

Per il Morbo di Alzheimer e in generale per le malattie neurodegenerative non ci sono cure, ma è possibile fare prevenzione.

È stato ben ribadito, durante la Settimana del Cervello dal Presidente della Società Italiana di neurologia Leandro Provinciali, che solo la prevenzione consente, oggi, un minimo di fronteggiamento delle malattie degenerative.

La prima prevenzione è l’informazione su cosa possiamo fare, tutti, subito: basilare, visto che non si conosce la cura.

La seconda è la valutazione precoce del decadimento cognitivo, per innestare azioni di rallentamento della progressione della malattia.

Questi interventi socio-sanitari, in Italia e a Milano, non vedono significative esperienze da parte degli operatori pubblici.  Inoltre sul tema della prevenzione, per ora soprattutto nella realtà americana, avanza una forte pressione dalle Case farmaceutiche nella proposta di farmaci per la difesa dall’Alzheimer. Le conoscenze attuali ci dicono che non hanno valenza scientifica certificata, ma già oggi e potenzialmente negli anni, si apre un mercato consistente.

IL Progetto sviluppa i “soli” alleati nella lotta all’Alzheimer che oggi abbiamo a disposizione

Ginnastica del cervello, movimento, cibo, corretti stili di vita, contenimento dell’uso dei farmaci, aria pulita: ecco gli alleati fondamentali per la prevenzione di malattie degenerative, del morbo di Alzheimer, delle demenze, ecc. Gli studi più recenti confermano che agiscono come veri e propri farmaci.

E poi serve consapevolezza. Prevenzione, informazione e sensibilizzazione sul tema del controllo delle funzioni cognitive. E allenamento ed esercizio cerebrale, meditazione, benessere psicologico.

Perché dai 19 anni in poi invecchiamo: e ci curiamo con attenzione dell’invecchiamento della pelle, curiamo giornalmente i denti, i capelli e i radicali liberi. Ci curiamo delle psiche e dell’anima, ma fin che funziona nessun tagliando al nostro cervello….

Gli interventi sono a cura dall’Equipe Neuropsicologica di Progettazione formata da Psicologi, Neuropsicologi e Logopedisti.

Per informazioni:
info@cooperativaprogettazione.it
http://www.cooperativaprogettazione.it/portfolio/cervello-first/

Cervello FIRST

Cervello FIRST

Share Button