News

Disabilità acquisita: una storia.

E arriva in redazione una storia di “ordinaria disabilità”.
Una storia drammatica, la pubblichiamo senza aggiungere altro, si commenta da sola.

INVIATO: lunedì 29 gennaio 2018 06:07
OGGETTO: la mia storia

Buongiorno,
mi chiamo I.S. ho 48 anni sono di Como vi scrivo perché vorrei raccontarvi la mia storia.
Nel 2003 ho subito un incidente stradale che mi ha causato un’invalidità civile; vivo solo purtroppo, ho subito due amputazioni alla gamba sinistra e ho perso l’uso del braccio sinistro.

Ed ecco, da qua mi sono catapultato in un mondo dove non auguro a nessuno di arrivare.

Non auguro a nessuno di dover subire quello che ho dovuto subire io, da quando sono uscito dall’ospedale dopo cinque mesi.  Da qua sono cominciati i miei problemi: solo per avere una piccola pensione di invalidità civile mi sono dovuto sottoporre a non so quante visite e a quante Relazioni per il mio stato fisico.
E pensate a distanza di temp ogni due anni la A.S.L. mi chiama per revisione invalidità. Il problema è che nel frattempo sei senza soldi, perchè dal momento in cui ti chiamano ti bloccano la pensione, poi ti danno una pacca sulla spalla e ti dicono: “non si preoccupi le daremo anche gli arretrati”, ok, ma nel frattempo? Se me la sento, vado alla Caritas, se no sto a casa senza mangiare. Ecco il primo problema.

Poi l’ASL ti passa la protesi, ma non ti passa la cuffia che costa quasi mille euro; ma uno che prende 300 euro di invalidità come si mette in piedi? Questo è quello che ho dovuto fare per farmi ascoltare dalle istituzioni, vi lascio il link di un articolo di giornale che ho fatto nel periodo di Natale.

(http://www.ilgiorno.it/como/cronaca/ignazio-sedia-a-rotelle-1.3571935)

Non auguro a nessuno quello che ho passato, Vi prego di aiutarmi perchè adesso sono stanco di combattere contro queste ingiustizie. Il mio nome è Ignazio… Grazie cordiali saluti.

Disabilità acquisita

Disabilità acquisita

Share Button

This Post Has 0 Comments

Leave A Reply