News

Fondi europei per 20.000 PMI, anche sociali: programma EaSI per l’Innovazione Sociale.

Nell’ambito del Programma Europeo per l’Occupazione e l’Innovazione Sociale (European Programme for Employment and Social Innovation, EaSI) la Commissione e il Fondo Europeo per gli Investimenti hanno predisposto lo stanziamento di 237 milioni di euro destinati al supporto di oltre ventimila piccole e media imprese (PMI) anche sociali.

Il 19 Ottobre scorso il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI), che gestisce il programma EaSI per conto della Commissione Europea, e sei istituti di microcredito hanno firmato altrettanti contratti di garanzia che permetteranno l’accesso alla finanza per le piccole e medie imprese (PMI). La Commissione Europea ha contribuito stanziando 17 milioni di euro che, secondo le previsioni, si tradurranno in microfinanziamenti del valore complessivo di 237 milioni di euro. I sei contratti di garanzia stipulati sono diretti ad imprenditori che volessero aprire o dare ulteriore sviluppo alla propria PMI, con particolare attenzione per coloro che riscontrano difficoltà ad entrare nel mercato del lavoro o ad accedere ai finanziamenti. Gli accordi che autorizzano i contratti di finanziamento alle PMI sono stati stipulati tra FEI e i seguenti istituti di microcredito:

  • Qredits Microfinanciering (Paesi Bassi)
  • Association pour le Droit à l’Initiative Economique (Francia)
  • Microfinance Ireland (Irlanda)
  • PerMicro (Italia)
  • Laboral Kutxa / Caja Laboral Popular (Spagna)
  • Nextebank (Romania)

Insomma, viene fornita copertura microfinanziaria alle PMI di sei paesi dell’Unione a soli cinque mesi dal lancio del programma EaSI.
Si stima che la garanzia finanziaria EaSI, che ammonta a 96 milioni di euro, produrrà un beneficio di oltre 500 milioni in finanziamenti nel periodo 2014-2020; l’obiettivo è promuovere il lavoro e la crescita economica in Europa per i prossimi quindici anni, mettendo a disposizione un totale di 30.800 microfinanziamenti e 1000 finanziamenti destinati a PMI e imprese sociali.
FEI non fornirà un supporto finanziario diretto alle imprese, ma implementerà il servizio attraverso intermediari finanziari locali, quali istituti di microcredito, di finanza sociale o di garanzia unitamente a banche attive nei 28 stati membri dell’Unione e in altri Paesi partecipanti al programma EaSI.

Per maggiori informazioni:

http://ec.europa.eu/social/main.jsp?langId=en&catId=1081&newsId=2355&furtherNews=yes
http://www.eif.org/what_we_do/microfinance/easi/index.htm

 

riabilitazione bergamo 122

Share Button