News

Garanzia Giovani Lombardia può aiutare a entrare nel mondo del lavoro: dedicata a giovani tra i 15 e i 29 anni, residenti in Italia – cittadini comunitari o stranieri extra UE, regolarmente soggiornanti – non impegnati in un’attività lavorativa né inseriti in un corso scolastico o formativo

Per un giovane tra i 15 e i 29 anni, Garanzia Giovani Lombardia può essere utile ad entrare nel mondo del lavoro, valorizzando attitudini e background formativo e professionale. Programmi, iniziative, servizi informativi, percorsi personalizzati, incentivi: sono queste le misure previste a livello nazionale e regionale per offrire opportunità di orientamento, formazione e inserimento al lavoro.

Per personalizzare il livello e le caratteristiche dei servizi, viene adottata una profilazione che combina una serie di variabili, territoriali, demografiche, familiari ed individuali, che permettono di regolare la misura dell’azione sulle specificità e sulle aspettative della persona.

Nel dettaglio le misure previste da Garanzia Giovani sono:

– Accoglienza, presa in carico, orientamento
– Formazione
– Accompagnamento al lavoro
– Apprendistato
– Tirocinio extracurriculare
– Servizio civile
– Sostegno all’autoimprenditorialità
– Mobilità professionale all’interno del territorio nazionale o in Paesi UE
– Bonus occupazionale per le imprese

Per accedere al Programma Garanzia Giovani è necessario registrarsi ed aderire con due operazioni distinte. La registrazione consente di ricevere le credenziali che ti permettono di aderire al programma. L’adesione consiste nel completamento delle informazioni per l’attivazione del tuo profilo, anche attraverso l’indicazione dell’accreditato regionale che ti ricontatterà e ti fornirà un piano di servizi personalizzati.

Occorre compilare il MODULO DI REGISTRAZIONE  (sul sito di BorsaLavoro Lombardia) in cui dovrai inserire le informazioni anagrafiche richieste. Il sistema invierà all’indirizzo email, indicato in fase di registrazione, le credenziali con cui accedere all’area personale. In questa area si potrà completare l’adesione a Garanzia Giovani, integrando il format con le poche informazioni necessarie alla presa in carico da parte dell’operatore accreditato o della tua scuola/università, indicate.

 CHI PUO’ PARTECIPARE:

Il giovane deve essere in possesso dei seguenti requisiti al momento della registrazione al Programma:

– Età compresa tra i 15 e i 29 anni compiuti;
– Essere inoccupato o disoccupato ai sensi del d. lgs. n. 181/2000;
– Non essere iscritto a percorsi di istruzione o formazione professionale ovvero accademici e terziari;
– Non avere in corso di svolgimento il servizio civile o un tirocinio extra-curriculare;
– Non avere in corso di svolgimento interventi di politiche attive (Dote Unica Lavoro);
– Essere in condizione di regolarità sul territorio nazionale;
– Non aver già avuto accesso a Garanzia Giovani, anche nell’ambito della sua prima attuazione attraverso Dote Unica Lavoro (d.d.u.o. 6758/2014).

 CANALI DI ACCESSO:

Per l’accesso a “Garanzia Giovani” sono stati attivati due diversi canali di accesso:

– Il “flusso”, riservato ai giovani che hanno completato da non più di 4 mesi percorsi di istruzione di secondo ciclo, istruzione e formazione professionale, universitari e terziari e possono essere presi in carico dalle istituzioni scolastiche, formative e università di provenienza;
– Lo “stock”, riservato a tutti gli altri giovani in possesso dei requisiti che possono essere presi in carico dagli operatori con accreditamento definitivo ai servizi per il lavoro.

GLI OBIETTIVI:

In questa fase sono attivi tutti i servizi finalizzati a:

– Inserimento lavorativo di almeno 6 mesi;
– Attivazione del tirocinio extra-curriculare di almeno 4 mesi (leggere prima il decreto ministeriale pubblicato a fondo pagina);
– Reinserimento di giovani 15-18enni in percorsi formativi di istruzione o di istruzione e formazione professionale (solo per lo “stock”)
– Servizio civile.

PER LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE:

Per partecipare al Programma Garanzia Giovani, le Istituzioni Scolastiche, Formative e Universitarie devono essere autorizzate all’intermediazione ai sensi dell’art. 6 del D.lgs. 276/2003, secondo le procedure stabilite dal D.M 20 settembre 2011 “Modalità di interconnessione a Cliclavoro di Università e altri soggetti autorizzati all’esercizio dell’attività di intermediazione» o avere accreditamento definitivo ai servizi per il lavoro.

In allegato una guida che illustra la procedura da seguire per essere autorizzati.

Per approfondimenti, visita la pagina —>> http://www.garanziagiovani.regione.lombardia.it/cs/Satellite?childpagename=DG_IFL%2FMILayout&c=Page&pagename=DG_IFLWrapper&cid=1213668155000

 

Riabilitazione Bergamo 80

Share Button