News

LE NUOVE REGOLE DELLA REGIONE LOMBARDIA

La Giunta Regionale della Lombardia, con DGR 1185 del 20/12/13 ha approvato le Regole di Sistema 2014 per il settore sociosanitario. Il documento delinea le linee evolutive del Sistema, dedicando un focus ai percorsi di integrazione tra le politiche sanitarie e socio sanitarie, in particolare per quanto attiene alla presa in carico delle cronicità e delle fragilità. Ecco le principali novità:

  1. Integrazione sanitaria e sociosanitaria

Il DGR prevede un intervento relativo alla presa in carico complessiva della cronicità, sia dal lato sanitario che sociosanitario e sociale. Azioni specifiche di intervento sono state previste per la cura delle demenze, cure palliative, riordino del sistema della riabilitazione e per la neuropsichiatria infantile con integrazione della rete d’offerta territoriale e della riabilitazione post-ospedaliera.

2. Governo della Rete 

– Introduzione dei costi standard per le RSA, hospice, e RSD, sulla base delle sperimentazioni effettuate nel 2013;

– Revisione delle procedure di accreditamento sociosaniatria;

–  Revisione del sistema di vigilanza e controllo sullo U.O. sociosanitarie, esercitato dalle ASL, con criteri di omogeneizzazione dei diversi processi territoriali;

– Sospensione totale degli accreditamenti sociosanitari per il 2014;

– Intervento inerente la presa in carico delle dipendenze croniche;

– Interventi per lo sviluppo della residenzialità leggera e della post-acuzie;

– Costituzione di una nuova unità offerta per le cure intermedie;

– Attivazione di ogni ASL dello sportello unico per il Wellfare con lo scopo di migliorare l’informazione cittadina e l’accessibilità ai servizi;

– Applicazione del D. Lgs. 231 per gli enti gestori con contribuzione pari o superiore agli 800.000,00 € ed in ogni caso con riguardo all’Ente Gestore e non più centrato sulle unità di offerta gestite (nel caso di ente gestore di una pluralità di strutture/servizi accreditati).

– Stipula di un contratto unico nel caso di ente gestore di più unità offerta (che di fatto può interessare nel nostro sistema sopratutto i Consorzi ed in qualche misura le Cooperative più strutturate)

Grazie a questa delibera Progettazione potrà mettere a contratto 15 posti nella Residenza Sanitaria (RSD) di Serina e aggiungere 4 posti nel Centro Diurno Disabili di  Pedrengo. 

LL facciata serina notte

 

Share Button