News

Memoria e Apprendimento: restiamo in forma.

Memoria e Apprendimento: i ricordi sono il centro della nostra individualità. Quello che ciascuno di noi ricorda è diverso da ciò che ricorda chiunque altro, anche  nel caso si tratti di esperienze in comune. Serve comunque anche restare in buona forma fisica!!!

Memoria e Apprendimento: ognuno di noi a modo proprio, ricorda eventi, fatti, emozioni e sentimenti, a volte per  un breve periodo di tempo, a volte per tutta la vita. Per ricordare, il cervello ha molti sistemi con differenti  caratteristiche, mediati da reti neuronali diverse. Si ritiene che la formazione di nuovi ricordi dipenda dalla plasticità  sinaptica, ma siamo ancora del tutto incerti circa i meccanismi  di richiamo  delle informazioni. Anche se noi tutti ci lamentiamo  della nostra memoria, nella maggior parte dei casi essa è abbastanza buona, e tende a diminuire solo nella vecchiaia  o in alcuni stati patologici.
Cercare di migliorare  la memoria potrebbe sembrare positivo ma così facendo si correrebbe il rischio di ricordare anche ciò  che sarebbe meglio  dimenticare.
L’ organizzazione di Memoria e Apprendimento
I ricordi sono il centro della nostra individualità. Quello che ciascuno di noi ricorda  è diverso da ciò che ricorda chiunque altro, anche  nel caso si tratti di esperienze in comune.
Tutte le informazioni che abbiamo appreso non sono convogliate per essere immagazzinate in un’unica area del cervello. La memoria a breve  termine (o memoria di lavoro) mantiene le informazioni in uno stato attivo di coscienza. Il deposito più grande che le tiene immagazzinate è detto  memoria a lungo termine.
Possiamo utilizzare questo sistema per ricordare una conversazione abbastanza a lungo da comprendere il senso,  per eseguire calcoli aritmetici a mente  e per ricordare dove abbiamo lasciato le chiavi un istante prima. Il punto di forza del sistema è la sua affidabilità, una caratteristica che si paga con una  capacità limitata di capienza e di durata. Si dice spesso che la memoria a breve termine  dia la possibilità di ricordare  7  più o meno 2 elementi:  questo è il motivo per cui la maggioranza dei numeri di telefono sono di 7 o 8 cifre. È però essenziale ricordarli accuratamente. Si  può dimostrare la capienza e la limitata persistenza della memoria breve termine con un semplice esperimento da fare con gli amici.
La memoria a breve termine
Il cervello ha un sistema in grado di utilizzare molto accuratamente piccole quantità  di informazioni,  come una lavagna sulla quale scrivere nomi e numeri di telefono che ci servono per poco tempo.
Un sistema esecutivo centrale controlla il flusso di informazioni, aiutato da  due altri magazzini di memoria. Uno di essi è un magazzino fonologico, che opera un ciclo di ricordo silente: è la parte del cervello che si usa per dire le cose a se stessi. Anche leggendo parole o numeri l’informazione è trascritta usando un codice fonologico e immagazzinata per breve tempo in questo sistema a due compartimenti. C’è anche un taccuino visivo che trattiene l’immagine di un oggetto abbastanza a lungo da poterla elaborare con l’occhio della mente.
La memoria a breve termine è situata nei lobi frontali e parietali.
Un esperimento sulla memoria a breve termine
Un test semplice per la  memoria a breve termine o memoria di lavoro è quello “del numero di lettere“. Occorrono almeno due persone, anche se funziona meglio in molti di   più . Una persona scrive ,senza che gli altri lo vedano, una serie di parole, iniziando con due lettere (per esempio XT), facendo attenzione a non scrivere le parole di senso compiuto, proseguendo poi con parole di due, tre  o quattro lettere (per esempio QVHKZ per una sequenza di cinque o DWCUKUKQP5Z per una sequenza  di 10 lettere). Dopo aver  preparato  l’elenco  di parole, la persona legge  agli  altri, una volta , le sequenze  scritte. Dopo  circa  5 secondi,  gli altri  cercano  di riscrivere  a memoria  la stessa  sequenza  di lettere, cominciando  con la  sequenza più facile  di due  lettere, e proseguendo  con le sequenze più lunghe. La maggior parte delle persone  riesce  a ricordare  perfettamente  sequenze  fino  a 7  o a 8 lettere, poi  cominciano  gli errori. Pochissimi riescono a ricordare 10 lettere correttamente. La capacità della memoria a breve termine è stata perciò descritta come “il numero magico è 7 o più o meno 2”.
E, mentre controlliamo ed esercitiamo la nostra memoria, facciamo tanto esercizio fisico!!!

Per maggiori informazioni:

http://www.cooperativaprogettazione.it/per-migliorare-la-memoria-basta-un-po-di-sollevamento-pesi-si-ma-anche-allenamento-cognitivo/

http://www.traumacranico.net/?s=memoria

Memoria e Apprendimento

Memoria e Apprendimento

Share Button