News

Una memoria infallibile!

Per avere una memoria infallibile ecco di seguito alcuni consigli per una memoria giovane ed allenata!

Dormire bene per una memoria infallibile

E’ importantissimo per il nostro organismo riposare un adeguato numero di ore. Privare il cervello di ore di sonno tende ad influire negativamente sulla forza delle connessioni sinaptiche nell’area ippocampale (sita nel lobo temporale), area deputata a trasformare la memoria a breve termine in memoria a lungo termine e a provvedere ad una corretta navigazione spaziale).
Negare il riposo al proprio organismo impedisce l’attivazione delle vie di segnalazione molecolari, che inducono e mantengono il potenziamento a lungo termine (LTP), che permette la creazione di nuove sinapsi, il rafforzamento di quelle esistenti e l’eliminazione di quelle oramai troppo deboli (Bliss e Lomo 1973; Whitlock et al 2006). Senza questo cambiamento alla base della corteccia, l’apprendimento risulta deficitario.
Altro fattore non di poco conto: durante le ore di sonno, il cervello, attraverso il sistema linfatico, rimuove dall’organismo le sostanze di scarto, evitando gli accumuli proteici, come quello della proteina beta amiloide (Nedergaard et al 2013). La proteina beta amiloide può aggregarsi in ammassi che impediscono la comunicazione tra neuroni: ciò è uno dei segni fisiologici più evidenti nella demenza di Alzheimer.

Alimentazione corretta per una memoria infallibile  

Mangiare sano è essenziale per mantenere buone prestazioni cognitive, soprattutto in termini di efficienza. Prediligere gli alimenti ricchi di flavonoidi, per avere effetti positivi sulla memoria, come i frutti di bosco, le mele e gli agrumi.
Anche il tè alla menta piperita migliorerebbe sia la memoria a lungo termine che quella di lavoro; mentre l’odore del rosmarino incentiverebbe la capacità di programmazione, influenzando in maniera consistente la memoria prospettica.
Alimenti ricchi di boro aiutano la corretta funzionalità neuronale e una comunicazione sinaptica migliore tra i neuroni. Inoltre, secondo uno studio condotto in Olanda dalla Dottoressa Van Dusseldorp, una ridotta quantità di vitamina B12 e di ferro riduce performance cognitive come la formulazione di pensieri astratti, di memorizzazione e di orientamento spaziale.

Allenare la mente per una memoria infallibile

Con il trascorrere del tempo le connessione neuronale si impoveriscono, soprattutto fra i neuroni delle regioni del cervello che hanno il compito di selezionare e integrare le nuove informazioni e creare le tracce mnesiche. Ciò mette in luce una questione fondamentale: il cervello va sempre allenato.
Bisogna sempre integrare la propria rete neurale di stimoli e non perdere mai la voglia di imparare! Esercizi utili per potenziare la memoria stanno anche nel collegare le informazioni, nel non essere dispersivi e nel trovare un nesso logico utile a dare un senso a tutto quello che si acquisisce.

 

Per maggiori informazioni:
http://www.cooperativaprogettazione.it/curiamo-e-conosciamo-il-cervello-memoria-e-apprendimento/

memoria infallibile

 

Share Button

This Post Has 0 Comments

Leave A Reply