News

Nuovi Bandi per la presentazione di progetti finanziati dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020

Con il Decreto del 15.04.2016, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali  ha iniziato a  promuovere azioni di sistema a livello nazionale e territoriale, per qualificare e standardizzare i servizi erogati ai migranti, rafforzare la governance degli interventi, e realizzare una programmazione integrata, coordinando e integrando gli strumenti finanziari disponibili.

Le azioni e gli interventi previsti dai nuovi bandi sono:

  • Qualificazione del sistema scolastico in contesti multiculturali, anche attraverso azioni di contrasto alla dispersione scolastica. L’obiettivo è promuovere l’inclusione sociale di minori e giovani stranieri, anche di seconda generazione; contrastare la dispersione scolastica; fronteggiare i gap di rendimento con una dotazione finanziaria di  € 13.000.000,00;
  • Promozione dell’accesso ai servizi per l’integrazione e garantire l’accesso ai servizi sanitari, alloggiativi, formativi, sociali e finanziari dei titolari di protezione internazionale e dei migranti economici. Anche su questa voce  sono stati stanziati € 13.000.000,00;
  • Servizi di informazione qualificata, attraverso canali regionali e territoriali di comunicazione, per promuovere la conoscenza di diritti, doveri e opportunità rivolte ai migranti, con specifica attenzione alle peculiarità delle singole comunità. Su questa voce sono a disposizione  € 2.000.000,00;
  • Promozione della partecipazione attiva dei migranti alla vita economica, sociale e culturale, anche attraverso la valorizzazione delle associazioni e favorire la partecipazione degli stranieri alla vita pubblica e sociale e sensibilizzare la comunità d’accoglienza favorendo conoscenza e rispetto. € 3.000.000,00.

Sono importanti interventi e risorse, utili per accompagnare, se non proprio gestire, la dinamica evolutiva del fenomeno migratorio. Ormai stiamo assistendo ad una stabilizzazione dei percorsi migratori degli stranieri già presenti in Italia, con l’incremento dei ricongiungimenti familiari e delle seconde generazioni, e conseguente aumento della popolazione attiva straniera.

A questo, nei nostri territori, si aggiungono gli effetti generati dalla crisi economica: contrazione della domanda di lavoro e aumento della disoccupazione per i lavoratori stranieri.
E assistiamo alle considerevoli difficoltà legate in termini di previsioni all’aumento dei flussi migratori non programmati.

Ora un pò di risorse arrivano dal territorio, speriamo vengano utilizzate al meglio.

Per maggiori info:
http://www.cooperativaprogettazione.it/ambiti-di-intervento/mediazione/

Riabilitazione Bergamo 199

Share Button